A proposito di terrorismo islamico

Nel caso dei kamikaze(islamici) i risultati delle ricerche degli psichiatri sono contrastanti. Non sappiamo ancora se hanno problemi di personalità, psichici o meno. I serial killer occidentali , anche nei casi di omicidio-suicidio, nella stragrande maggioranza dei casi sono disturbati. I semplici suicidi in Occidente sono quasi tutti depressi. I kamikaze islamici non fanno testo. Sappiamo che alcuni utilizzano droghe, che alterano la loro percezione della realtà. Non solo ma va anche ricordato che, dove non arriva la follia del singolo, arriva la follia dell’ideologia. I kamikaze inoltre sono sottoposti a un condizionamento psicologico impressionante. Spesso le loro famiglie hanno subito violenze da parte dell’esercito e della polizia israeliani. Bisogna anche considerare che i kamikaze hanno spesso una totale mancanza di prospettive e anche che alle loro famiglie dopo “il martirio” verranno dati dei lauti compensi. Diciamo quindi che questi casi rappresentano un’eccezione e sfuggono alle nostre categorie di spirito e pensiero. Sfuggono anche alle classificazioni psichiatriche occidentali perché si tratta di un’altra cultura ed un’altra mentalità. Il kamikaze non solo è imprevedibile, ma non può neanche essere compreso dalla nostra logica occidentale. Comunque neanche i musulmani, che non sono nati in Occidente, a malapena capiscono le crociate, il colonialismo, lo sfruttamento selvaggio delle risorse dell’Africa da parte nostra, la malintesa esportazione della democrazia, le nostre aziende occidentali che vendono armi a terroristi e dittatori, l’imperialismo, le multinazionali che delocalizzano e sfruttano il lavoro minorile, la mancanza di aiuti economici e sanitari da parte del primo mondo al terzo mondo, bambini africani lasciati morire di fame da parte del ricco Occidente. Con questo non voglio giustificare il terrorismo islamico e nemmeno fare il terzomondista dell’ultima ora, però ogni tanto bisognerebbe guardare la realtà da più punti di vista. Molto spesso è stato lo stesso Occidente ad armare i terroristi perché per noi occidentali regna incontrastata la logica del profitto su tutto e su tutti. Sono innocenti sia i civili arabi morti sotto i bombardamenti degli occidentali che le vittime del terrorismo islamico. Anche questo dovremmo ricordarcelo sempre. Con questo non voglio giustificare i terroristi che sono delinquenti. Però il principio della sacralità della vita umana dovrebbe valere dappertutto. Ma ciò non dipende da noi cittadini comuni: una ristretta elite di finanzieri e politici governa il pianeta e sfrutta le popolazioni. I ricchi sono sempre più ricchi ed i poveri sono sempre più poveri. C’è un enorme concentrazione di ricchezze e di potere nelle mani di pochi. Il marxismo è desueto. Il comunismo ha fallito dappertutto. Tutti a parole sono diventati liberali, ma nessuno mette in pratica i principi liberali e domina il capitalismo selvaggio. È rimasta soltanto quella che Gaber e Luporini chiamavano “la dittatura imposta dal mercato”. Per il resto tutto continua a procedere per inerzia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Osservazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...