Archivio dell'autore: Davide Morelli

Due parole sull’arte contemporanea

Secoli fa erano il Vaticano e la nobiltà i committenti. Solo il Papa e i signori avevano la disponibilità economica per richiedere le opere dei grandi artisti. Di conseguenza la maggioranza dei dipinti erano di carattere religioso oppure erano ritratti … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Lascia un commento

Contro la provincia

Iniziamo da qui: molti vorrebbero essere scrittori. Ma per essere uno scrittore che tira a campare discretamente e che quindi venda migliaia di copie è necessario avere delle trame interessanti. È necessario avere delle storie da raccontare. È molto difficile … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Lascia un commento

Sulla scrittura

C’è chi pensa che la scrittura sia un dono di Dio. Chi pensa invece che sia un vizio, uno sfogo, un bisogno, un modo per sublimare(come ad esempio gli psicanalisti) o soltanto una semplice passione. Per alcuni scrivere è pura … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Su Pasolini

Pasolini venne ammazzato all’Idroscalo di Ostia. Molto probabilmente fu un omicidio a sfondo politico. Pelosi forse fu solo un’esca. Ancora oggi non si conoscono i mandanti. Il potere sapeva come colpirlo. Sapeva del suo autolesionismo e della sua solitudine. Sapeva … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Sulle stragi

Suppongo che in Italia per quanto riguarda le cosiddette stragi di stato ci siano tre livelli: 1) gli esecutori materiali 2) gli strateghi, ovvero coloro che hanno pianificato tutto 3) i mandanti, ovvero coloro che hanno voluto tutto. Personalmente non … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Lascia un commento

Il correlativo oggettivo

Il correlativo oggettivo non è altro che una tecnica poetica di T.S. Eliot. È un affollarsi di oggetti concreti che simboleggiano una condizione esistenziale e riescono a suscitare una emozione. Più precisamente Eliot scrisse nel saggio “Hamlet and his problem” … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Sempre sulla poesia

Un tempo il giudizio letterario era determinato da una mistura di oggettività(cercavano di capire se i testi rispettassero la metrica, i canoni estetici e se l’autore avesse aderito ad un ismo letterario o meno) e soggettività(questione di gusto). Oggi sono … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

A proposito di passato

Ogni tanto ripenso a ciò che è stato, anche se nessun volto rimane indelebile nella memoria. Amicizie di un tempo non di rado affollano la mia mente. Spesso ritorno indietro nel tempo con la memoria e rivivo i miei venti … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Lascia un commento

Sugli assassini

Il vero colpevole non è mai l’assassino. Quando qualcuno ammazza di solito molti cercano delle spiegazioni che di fatto deresponsabilizzano l’omicida. Spesso le cause che hanno portato l’assassino a diventare tale sono fornite da psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, sociologi progressisti. Queste … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il fallito(racconto di Davide Morelli):

IL FALLITO(racconto): All’improvviso scorgo la sua sagoma nella calca. Scanso i turisti. Mi avvicino e lo saluto. Evito il suo sguardo inquisitore. Osservo il marmo, gli archi e le loggette della facciata del Duomo. Mi volto un attimo e scruto … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento