Archivi tag: Poesia

Due parole su Lavinia Frati:

  Quel che mi interessa in questa sede non è trattare della vocazione poetica, della formazione culturale, dell’apprendistato, dell’immaginario di Lavinia Frati. Non voglio disquisire sugli eventuali debiti contratti con i grandi del passato. Ciò che so di lei è … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Codice terrestre” di Gabriela Fantato

L’autrice si contraddistingue da sempre sia per la qualità dei suoi componimenti che per la prolificità che le ha fatto pubblicare svariate raccolte poetiche. Non starò qui a elencare gli importanti premi letterari vinti o la pubblicazione in autorevoli riviste. … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quattro poesie di Giulia Niccolai

Una sessantenne alla cassa del Supermercato. Invece di dire quanto devo? dice: vorrei un caffè. Il giovane cassiere le sorride e risponde: pensare che ho sempre voluto fare il barista! Un caso, o con la crisi stiamo diventando più umani? … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Le ultime satire di Antonio Padovano

Innanzitutto spendo due parole per presentare Antonio Padovano. È un artista versatile che ha scritto novelle, racconti, un romanzo, delle opere teatrali, delle poesie. Valutarlo globalmente è un problema ancora aperto. La sua è la voce inconfondibile di un uomo … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Su Sanremo così nazionalpopolare e la poesia così marginale

Ci sono canzoni eccellenti che non hanno vinto Sanremo e che avrebbero meritato la vittoria come “Ciao amore, ciao” di Tenco, “Ma che freddo fa” cantata da Nada, “Le mille bolle blu” cantata da Mina, “Nata libera” di Leano Morelli, … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Alcune quartine di Patrizia Valduga

C’è un solo incontro e non c’è un solo addio e devo sempre stare sul chi vive: nel grande cimitero dei miei io vivo una vita tutta recidive.   <<Guardalo questo corpo: ti appartiene.>> Non ho occhio che pesa e … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Due poesie di Giovanni Giudici

LA VITA IN VERSI Metti in versi la vita, trascrivi fedelmente, senza tacere particolare alcuno, l’evidenza dei vivi. Ma non dimenticare che vedere non è sapere, né potere, bensì ridicolo un altro voler essere che te. Nel sotto e nel … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il correlativo oggettivo

Il correlativo oggettivo non è altro che una tecnica poetica di T.S. Eliot. È un affollarsi di oggetti concreti che simboleggiano una condizione esistenziale e riescono a suscitare una emozione. Più precisamente Eliot scrisse nel saggio “Hamlet and his problem” … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Sempre sulla poesia

Un tempo il giudizio letterario era determinato da una mistura di oggettività(cercavano di capire se i testi rispettassero la metrica, i canoni estetici e se l’autore avesse aderito ad un ismo letterario o meno) e soggettività(questione di gusto). Oggi sono … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

Due parole su Ungaretti

Ungaretti dovrebbe essere un modello per i poeti contemporanei spesso illeggibili perché incomprensibili. Ognuno, dopo aver finito di scrivere una raccolta poetica, dovrebbe rileggere “Allegria”, che si caratterizza per i versicoli immediati. Dovrebbe essere la prova del nove per tutti … Continua a leggere

Pubblicato in Osservazioni | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento